Novità a Caorle: scopri tutte le news
Call: +39 0421 81251 web partner dell'Associazione Albergatori di Caorle A.C.A

L'estate a Caorle è ormai entrata nel vivo, ma vacanza qui non vuol dire solamente mare e spiaggia. Caorle è infatti la città dello sport per antonomasia e, come tale, non può non ospitare manifestazioni sportive di assoluto prestigio. Nei prossimi due mesi, Caorle sarà teatro di una serie di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale che gli amanti dello sport non potranno assolutamente perdere. Il fitto calendario prevede venerdì 19 luglio la prima edizione della “#Caorle4Women”, la corsa non competitiva che si disputerà lungo la spiaggia di Levante. Uomini, donne e bambini potranno partecipare a questo evento che sostiene un progetto di sensibilizzazione sulla lotta alla violenza di genere dedicato agli studenti delle scuole superiori. La corsa (o camminata) partirà alle 19 dalla spiaggia del Santuario della Madonna dell’Angelo: i partecipanti potranno affrontare il percorso breve da 4 chilometri o quello lungo da 10 chilometri. Per tutti l’arrivo sarà in piazza Matteotti dove ad attendere i partecipanti (ed i curiosi) ci saranno tre spettacoli di danza ed uno spettacolo teatrale intitolato “Femmine da morire”. In occasione della corsa, numerosi locali del centro storico stanno allestendo le proprie vetrine con i colori della #Caorle4Women, mentre nei giorni scorsi si è tenuto un Flash Mob in spiaggia (una grande scritta fatta di persone e leggibile dall’alto) che ha richiamato l’attenzione di tanti curiosi. 

Anche domenica 21 luglio Caorle sarà il palcoscenico di un interessante torneo: si tratta dello “Yo Beach”, competizione organizzata da Radio Piterpan durante la quale squadre composte da quattro persone, di cui almeno una donna, si sfideranno sui numerosi campi allestiti nel villaggio del beach volley Jba, presso la Beach Arena di Levante. La musica della popolare emittente radiofonica accompagnerà le sfide tra i beachers a partire dalle 10 del mattino. Pur con squadre da quattro giocatori, le partite si disputeranno con le regole classiche del beach volley, disciplina che, per numero di appassionati, non ha più nulla da invidiare alla “sorella maggiore”, la pallavolo.

Altro evento importante in calendario è il Beach Touch Rugby torneo Open che si disputerà nella Piterpan Beach Arena domenica 28 luglio dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Caorle è diventata, infatti, sponsor della Federazione Italiana Rugby: il logo della località balneare comparirà sull'abbigliamento tecnico dei coach del Veneto e la città ospiterà sempre più eventi dedicati a questa disciplina. Anche lo stadio comunale, che sta subendo un consistente intervento di riqualificazione, verrà fornito di porte per il rugby e di tutto il corredo necessario ad ospitare gli atleti che praticano questo sport. Tornando al torneo di Touch Rugby, chiunque potrà iscriversi all’evento, trattandosi di un torneo “open”: si avrà la possibilità di giocare con tesserati della Federazione Italiana Rugby e senza rischi di placcaggi, visto che basterà un tocco per bloccare l’avanzata dei giocatori. Pur senza placcaggi, il torneo rimarrà comunque spettacolare.

Nei giorni subito antecedenti il torneo (dal 23 al 26 luglio), la Beach Arena ospiterà anche il raduno delle nazionali italiane, maschile e femminile, di beach rugby: le forti formazioni italiane si prepareranno in vista dei campionati europei di Mosca che si disputeranno il 27 e 28 luglio. Gli allenamenti saranno a porte aperte, consentendo quindi a tutti i curiosi di vedere gli atleti impegnati nella preparazione. La nazionale femminile, in particolare, cercherà di migliorare ancora lo straordinario secondo posto degli europei dello scorso anno, vinti dalla Russia.

Dal 23 al 25 agosto sempre la Beach Arena sarà il teatro delle Finali Scudetto del campionato italiano di beach volley: si tratta del più importante evento dedicato a questa disciplina a livello nazionale che porterà a Caorle i migliori beachers italiani. Per la prima volta la località balneare ospiterà l’ultimo e principale atto del campionato che vede sfidarsi i migliori 300 beachers a livello nazionale: a Caorle arriveranno gli atleti più in forma che nel corso dell’estate si saranno sfidati nelle sette tappe del campionato organizzato dalla Federazione Italiana Volley. Per le coppie maschili e femminili vincitrici non solo è in palio lo scudetto tricolore, ma anche il pass per l’ultimo atto del World Tour di beach volley. Nei giorni antecedenti le finali dei campionati assoluti, saranno i migliori atleti delle categorie giovanili a scontrarsi per la vittoria degli scudetti “junior” sempre sulla sabbia dei campi caorlotti.

L’ultimo appuntamento di quest’estate di sport è quello con i Campionati Europei Master di Atletica Leggera che si disputeranno a Caorle, Jesolo ed Eraclea dal 5 al 15 settembre. Sono attesi 5 mila atleti “over 35” provenienti da 40 paesi diversi per quella che sarà una vera e propria festa dell’atletica e dello sport. Eccezionalmente è stata autorizzata anche la partecipazione di atleti provenienti anche da altri continenti per rendere la sfida ancor più globale. Per l’occasione lo stadio “Chiggiato” mostrerà il suo nuovo volto dopo l’intervento di riqualificazione che sta subendo: nuova pista ad otto corsie, nuove pedane per le gare di salto in lungo, in alto e con l’asta, nuove aree per il lancio del peso e del martello. Chi ama l’atletica potrà assistere a Caorle alle gare di marcia ed alla corsa campestre, oltre a molte altre gare su distanze più brevi. Anche per quanto riguarda i lanci sono previste numerose gare nello stadio di Caorle. La mezza maratona è invece ad appannaggio della vicina Jesolo. La manifestazione attirerà su Caorle l’attenzione dei principali media internazionali essendo il settore “Over 35” sempre più in espansione in tutta Europa. C’è dunque grande attesa per questo appuntamento che lancerà Caorle nell’Olimpo delle “città dello sport” europee.

 

Concerti, teatro, spettacoli e molto altro ancora: tutto questo è il luglio caorlotto. La seconda metà del mese di luglio offre agli ospiti di Caorle un carnet di eventi adatto a soddisfare le esigenze di tutti. Cominciamo dall’evento “clou” di questo periodo, la tappa del “Festival Show”, la kermesse musicale itinerante di Radio Birikina e Radio Bella&Monella. Giovedì 25 luglio, a partire dalle 20.30, tutti nella spiaggia della “Sacheta” (vicino al Santuario della Madonna dell’Angelo) per assistere all’evento che vedrà salire sul palco alcuni grandi nomi della musica italiana. Il cast della tappa di Caorle è assolutamente d'eccezione visto che vi faranno parte Paola Turci, Roby Facchinetti, Paolo Belli, Fausto Leali, il vincitore di “Amici” Alberto Urso, Pierdavide Carone & Dear Jack, Fred De Palma ed altri ancora. Saranno l'attrice Anna Safroncik e Paolo Baruzzo a condurre la serata, tra le più spettacolari del programma di Festival Show vista la particolare location a ridosso di una delle insenature più belle del Veneto.

Rimanendo sempre sulla musica, da non perdere anche i due concerti che si terranno in piazza Vescovado martedì 23 e nel duomo di Caorle mercoledì 24 luglio: si esibiranno rispettivamente i “Movie Trio”, che proporranno alcune famose colonne sonore, e la “Oxfordshire Youth County Orchestra”. Entrambi i concerti avranno inizio alle ore 21.

Cambiando completamente genere, altro grande evento di luglio è la “Caorle4Women”, corsa ideata al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica contro la violenza di genere. L’evento è fissato per venerdì 19 luglio, con partenza alle ore 19 dalla spiaggia della Madonnina dell’Angelo. Tutti potranno iscriversi, donne, uomini e bambini: a seconda della preparazione si potrà affrontare il percorso da 4 o 10 km. Il ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto a sostenere il progetto scolastico “Tra il grido e il silenzio scegliamo l’alfabetizzazione emotiva” che mira a formare i ragazzi delle scuole superiori sulla necessità di lottare contro ogni forma di discriminazione e violenza di genere.

Per gli amanti del teatro due sono le commedie in calendario: “Amore amore a more tanta zente”, presentata da “I 7 moli” di Polesella (Ro) in piazzale Darsena a Porto Santa Margherita sabato 20 luglio, e “Matrimonio uguale rebalton coniugae” messa in scena dal Gruppo Teatrale Caorlotto giovedì 25 luglio in piazzale Madonneta a Duna Verde. Entrambe le iniziative rientrano nel programma di “Caorlestateatro”, rassegna di teatro, anche dialettale, che prevede una serie di serate gratuite nelle principali piazze di Caorle e delle sue frazioni.

Altro grande evento di luglio è sicuramente la rassegna “Hemingway, il Nobel nella Laguna di Caorle” che dal 15 al 22 luglio porterà a Caorle grandi nomi del giornalismo, storici e personaggi che a vario titolo si sono occupati di grandi temi di attualità. Ospite d'onore sarà Tito Stagno, il telecronista Rai che raccontò il primo sbarco sulla luna nel luglio del 1969. Altri graditi ospiti saranno la giornalista de L'Espresso Floriana Bulfon, sotto scorta dopo le sue inchieste sul clan dei Casamonica, il conduttore di Atlantide (La7) Andrea Purgatori, il vicedirettore Ansa Stefano Polli, il capo della polizia Franco Gabrielli, Beppino Englaro, padre della compiante Eluana, ed il portavoce di Unicef Italia Andrea Iacomini. Durante la settimana, oltre ai momenti dedicati alla figura del romanziere americano di cui quest'anno cade il 120^ anniversario della nascita, sono previsti workshop, letture, dibattiti e conferenze su questioni di interesse pubblico quali i cambiamenti climatici, le migrazioni, la lotta alle mafie, i cambiamenti geopolitici in atto in Africa ed Asia e molto altro ancora. Sarà quasi sempre Piazza Vescovado ad ospitare i principali appuntamenti della rassegna culturale.

Last but not least, il concerto d’opera curato dalla Filarmonia di Udine che è stato inserito in calendario per martedì 30 luglio. Intitolato “Omaggio a Caruso, la leggenda di una voce”, si tratta di un concerto-spettacolo durante il quale l’Orchestra Internazionale di Società Filarmonia, diretta dal maestro Alfredo Barchi, interpreterà pagine immortali tratte da arie popolari e dalle canzoni classiche del repertorio napoletano. L’appuntamento è in piazza Vescovado per le ore 21.

 

Quattordicesima bandiera blu per Caorle. Fee Italia (Foundation for Environmental Education) ha inserito Caorle anche quest’anno nel novero delle spiagge italiane d’eccellenza. Caorle ha dimostrato dunque di possedere non solamente acque e spiagge pulite, certificate dalle rilevazioni effettuate dall’Arpav . La località ha superato infatti i parametri previsti in altri 32 indicatori: tra questi i principali riguardano il grado di funzionalità degli impianti di depurazione, la percentuale di allacci fognari, la corretta gestione di rifiuti ordinari, con percentuali minime di raccolta differenziata da superare (in costante crescita a Caorle dopo l’introduzione della raccolta porta a porta sia a Ponente che a Levante), e pericolosi. Importanti sono anche la corretta valorizzazione delle oasi naturalistiche presenti nel territorio di riferimento (a Caorle, l’area di Vallevecchia su tutte), la cura dell’arredo urbano, dalle aree pedonali alle piste ciclabili, la presenza di iniziative che rendano la località maggiormente vivibile in estate, ed, infine, la fruibilità degli arenili da parte di persone diversamente abili. Da quest’ultimo punto di vista a Caorle si è davvero fatto molto nell’ultimo periodo: dalla posa delle rampe di accesso e delle corsie che conducono agli ombrelloni e fino alla messa a disposizione di carrozzine, realizzate in leghe leggere e con grandi ruote, che consentono di raggiungere il mare attraversando la sabbia. Il Consorzio Arenili di Caorle, inoltre, sta investendo in un progetto che prevede la presenza in spiaggia di personale qualificato che possa consentire la balneazione in tutta sicurezza anche alle persone con disabilità.

Per Caorle, dunque, come vi abbiamo anticipato, si tratta della quattordicesima bandiera blu: la prima a sventolare sull’arenile caorlotto fu nel 2002, la seconda nel 2006 e poi dal 2008 ad oggi, la Bandiera Blu è sempre stata confermata ogni anno. Va ricordato che, oltre ai meriti della parte pubblica che ha investito per rendere Caorle sempre più gradevole, un doveroso tributo deve anche essere reso agli imprenditori del settore ricettivo che in questi anni si sono dedicati alla riqualificazione delle proprie strutture ed al miglioramento dei servizi offerti agli ospiti.

Per dovere di completezza va ricordato che Caorle non solo ha conquistato la bandiera blu per la località, ma ne ha ottenuta una seconda. Si tratta della Bandiera Blu per gli approdi che è stata consegnata alla Darsena dell’Orologio per le ventiseiesima volta consecutiva, a conferma della qualità dei servizi offerti ai diportisti nel rispetto della tutela ambientale.

bandieraBlu1

 

E' il fiore all'occhiello dell'offerta turistica legata alla spiaggia di Caorle: stiamo parlando di “Green Oasis”, il nuovo comparto spiaggia che il Consorzio Arenili, noto con il nuovo brand “Caorlespiaggia”, ha inaugurato ufficialmente venerdì 28 giugno a Ponente.

Grandi erano l'attesa e la curiosità per la principale attrazione di questo comparto, la prima piscina riscaldata realizzata in spiaggia. Si tratta di una novità non solo per Caorle, ma per tutto l'Alto Adriatico. Non esistono, infatti, in Veneto e Friuli altri stabilimenti balneari dotati di una vasca simile a quella di “Green Oasis”. 

Con una superficie pari a circa 100 metri quadrati e circondata da un solarium realizzato con legno recuperato dai boschi abbattuti dal ciclone Vaia che ha imperversato sul Nordest Italiano nell'autunno 2018, la piscina rappresenta una valida alternativa alla balneazione in mare, anche nelle giornate di meteo avverso. Suddivisa in tre aree (una per bambini, una aperta a tutti e la zona idromassaggio), la piscina è accessibile anche ai turisti con disabilità nell'ottica di favorire sempre più il turismo inclusivo. Al fine di garantire la sicurezza di tutti, è previsto un limite massimo di accessi in contemporanea alla vasca. Previsto anche un ticket per l'accesso, giornaliero o per mezza giornata, ma con prezzi scontati per chi già usufruisce come cliente dei servizi di Caorlespiaggia (affittuari dei posti spiaggia, ospiti degli alberghi e di altre strutture ricettive convenzionate con il Consorzio Arenili, tra cui, ad esempio, il vicino campeggio comunale).

Accanto alla piscina sorge il cuore di “Green Oasis”, il chiosco, suddiviso in due blocchi: il primo, dotato di terrazza all'ombra, è adibito alla ristorazione (e rimarrà aperto fino alle 22 per consentire a chiunque di cenare, con piatti della cucina tipica caorlotta, in spiaggia), il secondo è invece dedicato ai servizi. Qui si trovano biglietteria, spogliatoi, servizi igienici per il personale ed una batteria di wc, docce e cabine riservati agli ospiti. Poiché “Green Oasis” è concepita per ridurre il più possibile l'impatto ambientale, l'acqua calda delle docce proviene da un impianto solare termico e sul tetto dell'area chiosco è stato installato un impianto fotovoltaico. Come se ciò non bastasse, “Green Oasis” ha già aderito al progetto “plastic free”, che ha l'obbiettivo di liberare le spiagge italiane dalla plastica usa e getta, mentre si sta lavorando per l'inserimento della struttura in “Ecospiagge per tutti”, iniziativa di Legambiente e Village for All che mira alla promozione di un'offerta turistica sempre più sostenibile.

A completare il comparto sono poi la zona fitness, posta in prossimità del solarium, i 400 ombrelloni con lettini e sdrai, l'area “di lusso” con otto gazebi frontemare, l'arena per gli spettacoli e l'area relax con amache. Impreziosiscono, infine, Green Oasis le “briccole” sormontate da punti luce che illuminano il percorso che dal lungomare conduce alla battigia. 

Già in occasione dell'inaugurazione, il chiosco è stato preso d'assalto da turisti e caorlotti: se siete curiosi di vedere la piscina, non dovete fare altro che prenotare la vostra vacanza in uno degli alberghi del posto, senza nemmeno dover cambiare sito. Caorle.it offre, infatti, un conveniente servizio di booking on-line!

 

Con il mese di luglio l'estate di Caorle entra davvero nel vivo. Già migliaia di persone hanno prenotato la propria vacanza nella Perla dell'Adriatico, ma chi è ancora indeciso non potrà non farsi convincere dalle decine di appuntamenti che la città ha organizzato per divertire i propri graditi ospiti. Dal punto di vista culturale, assolutamente da non perdere è il festival “I luoghi e le parole”, giunto alla quinta edizione. Si tratta di un festival itinerante di parole e musica che prenderà il via il 30 giugno per concludersi il 9 luglio e che prevede otto appuntamenti serali (tutti alle ore 21.15 tranne uno) con spettacoli e letture ad alta voce, con l'accompagnamento di musicisti. Il primo appuntamento (30 giugno) si svolgerà nella suggestiva sede del Cimitero napoleonico: il gruppo di lettura “Colonna In-Fame” proporrà il reading letterario “Eravamo come voi”, con sottofondo curato dal violinista Ncola Mansutti. Lunedì 1 luglio l'appuntamento è invece in piazza Matteotti dove Walter Sabato e Marta Padovani del Teatrino della Neve proporranno le storie umoristiche di Achille Campanile, Carlo Manzoni e Giovanni Guareschi. Lo spettacolo “Homo ridens” sarà accompagnato da una colonna sonora con musiche di Enzo Jannaci, Giorgio Gaber e Fabrizio De Andrè. Il giorno seguente ci si sposterà a Ca' Corniani, nell'omonima tenuta recentemente restaurata e riqualificata, dove i lettori della biblioteca di Caorle saranno protagonisti del reading “Le voci del borgo”. L'intrattenimento musicale sarà assicurato dal gruppo “Onde Anomale”. L'evento di mercoledì 3 è invece pensato per i più piccoli: si tratta dello spettacolo “Il disastrosissimo disastro di Harold Snippepott e altre storie di bambini” proposto dal Teatrino della neve in piazzale Madoneta a Duna Verde. Il festival giovedì 4 si trasferirà nella frazione rurale di Castello di Brussa: per la precisione la delegazione comunale ospiterà “Momenti di trascurabile (in)felicità”, reading letterario ispirato all’opera di Francesco Piccolo con accompagnamento di percussioni. Il gruppo musicale Plaim salirà sul palco di piazzale Darsena venerdì 5 luglio per il concerto “Paolo, le ali e il motore”, mentre lunedì 8 sarà il parco piazza Libertà di San Giorgio di Livenza ad ospitare il “Girotondo di storie” per bambini e famiglie a cura di Carlo Corsini, Jose Benavente, Giacomo Bizzai e Simone Carnielli di Terzo Suono. La chiusura del festival è fissata per domenica 9 luglio: si tornerà in piazza Matteotti a Caorle per lo spettacolo “Ginettaccio, storia di un uomo giusto” che ricorderà le gesta sportive ed eroiche del grande Gino Bartali che salvò ben 800 ebrei durante le persecuzioni nazi-fasciste. Protagonisti della serata saranno Giovanni Betto e le musiche di Paolo Perin.

Per gli amanti della bellezza, da non perdere l'elezione di Miss Venice Beach: il concorso si svolgerà in piazza Matteotti il 12 luglio a partire dalle ore 21.

Per quanto riguarda lo sport, abbiamo due grandi eventi in mare; il primo, sabato 6 e domenica 7 luglio, è dedicato alla vela: si tratta della “Prosecco's Cup”, suggestiva regata per derive organizzata dal Cnsm che si disputerà nello specchio d'acqua antistante il Santuario della Madonna dell'Angelo. Il secondo evento è la “Nuotiamo Insieme”, la più importante manifestazione italiana dedicata al nuoto di fondo in acque libere. I migliori nuotatori italiani saranno a Caorle sabato 13 e domenica 14 luglio per aggiudicarsi la vittoria nelle diverse gare in programma. Sabato sono previste le sfide sui 3000 e 5000 metri, mentre domenica si gareggerà sulla distanza dei 10 km di nuoto. Previsto anche il Team evento a squadre miste sulla distanza dei 1500 metri. Poiché lo sport è inclusione, gli organizzatori hanno previsto anche il Trofeo Alba Chiara che vedrà impegnati atleti con disabilità ed i giovani delle categorie propaganda ed esordienti. 

Sempre nel fine settimana del 13 e 14 luglio si terrà uno degli appuntamenti più suggestivi dell'estate di Caorle: si tratta della Festa annuale della Madonna dell'Angelo. Migliaia di fedeli saranno nella località balneare per partecipare alle due processioni religiose delle sere di sabato e domenica, durante le quali, in memoria di un antico voto della città, la statua della Vergine sarà trasportata dal Santuario a mare al Duomo e ritorno. Il passaggio della protettrice di Caorle sarà salutato dal folcloristico “incendio del campanile” del duomo con fuochi artificiali di colore rosso.

 

Che sia in forma di pralina o di tavoletta, che sia spalmabile come una crema o liquido da bere con panna, il cioccolato è sempre una delle prelibatezze in grado di accontentare qualunque palato. A confermare questo assioma è stata la prima edizione del “Festival del cioccolato” di Caorle che, lo scorso anno, ha deliziato centinaia e centinaia di visitatori.

Memori del successo della passata edizione della manifestazione, anche nel 2019 la località balneare ospiterà una tappa di “Art & Ciocc”, il tour dei più famosi maestri cioccolatieri italiani che da ormai dieci anni sono impegnati a diffondere la cultura del cioccolato artigianale nei principali centri storici e piazze di tutta Italia.

Da venerdì 5 a domenica 7 aprile, in Rio Terrà delle Botteghe, proprio di fronte al centro culturale “Bafile” e nella vicina piazza Matteotti, i visitatori potranno trovare una ventina di stand, che proporranno cioccolato artigianale di ogni gusto e forma.

Passeggiando tra gli stand si potranno quindi degustare le più golose specialità regionali ed ammirare vere e proprie sculture interamente realizzate con il cioccolato: delle opere d'arte per gli occhi e per il palato. Le proposte dei maestri cioccolatieri terranno conto delle esigenze e dei regimi alimentari seguiti dai visitatori: ci saranno quindi cioccolato e dolci vegani, senza zucchero, biologici e senza glutine. Particolarmente interessante sarà la proposta dedicata al cioccolato crudo, di cui alcuni esperti ricorderanno le proprietà anti-invecchiamento. Quanto ai grandi classici di “Art & Ciocc” non mancheranno le praline di oltre 40 gusti, cremini, liquori, barrette, tartufi e perfino i cioccolatini alla birra. Quanto, invece, alle produzioni regionali, da segnalare il cioccolato di Modica e quello di Perugia.

Questa vera e propria festa del cioccolato coinvolgerà anche i locali del centro storico: nelle gelaterie saranno disponibili nuovi gusti (ovviamente a base di cioccolato), mentre nei ristoranti saranno proposti menù che abbineranno i prodotti tipici del territorio con cacao e cioccolato: una cucina “fusion”, dunque, assolutamente da provare.

Il programma della manifestazione, organizzata da Mark Co & Co, in collaborazione con il Comune di Caorle e Confcommercio Portogruaro Bbione Caorle, prevede anche laboratori sensoriali ed animazione per bambini.

 cico19

Un paradiso per gli amanti delle bici a poche pedalate dalla spiaggia di Caorle. Stiamo parlando del borgo di
Ca’ Corniani e dell’omonima tenuta che negli ultimi mesi ha subito un consistente intervento di
valorizzazione paesaggistica realizzato da Genagricola, la holding agroalimentare del Gruppo Generali.
Quest’opera, frutto del lavoro dell’architetto Andreas Kipar dello studio internazionale Land, ha aperto al
cicloturismo tutto il meraviglioso entroterra di Caorle. Sono già stati realizzati, infatti, 10 chilometri di piste
ciclabili ai quali se ne aggiungeranno altri 22 chilometri in autunno: questa nuova pista permetterà
un’agevole connessione tra la spiaggia e la tranquilla, silenziosa, buona terra coltivata della tenuta di Ca’
Corniani, che con i suoi 1770 ettari è una delle più grandi aziende agricole italiane. Percorrendo queste
piste, affiancate da alberi recentemente piantumati (ben sette sono i chilometri di nuovi filari arborei), è
possibile scoprire i segreti di questo lembo di terra, così come i suoi edifici storici, tra cui la vecchia
idrovora, oggi convertita in museo dotato di installazioni multimediali. Altre novità da scoprire sono i nuovi
boschi (ne sono stati piantumati circa tre ettari) ed i cinque chilometri di strisce d’impollinazione, con
fioriture scalari per il periodo primaverile ed estivo, che dovrebbero garantire un ripopolamento delle api,
preziosi insetti da tempo a rischio a causa dell’azione antropica. Sempre al fine di garantire a tutti la
possibilità di fruire di questo territorio, è stata anche realizzata una ciclostazione dove è possibile affittare
delle biciclette: si potrà quindi raggiungere con l’auto il comodo parcheggio posto in prossimità dell’edificio
che ospita la ciclostazione (realizzato con pannelli colorati che rievocano i colori di questo territorio, il verde
ed il giallo dei campi coltivati ed il marrone della terra) e poi salire in sella alle bici, eventualmente
usufruendo del punto di ristoro e dei punti di sosta attrezzata messi a disposizione di tutti gli utenti. Il
percorso delle piste ciclabili, una volta completato, permetterà anche di ammirare le tre opere di “land art”
che sono state installate ai confini della tenuta di Ca’ Corniani. Le tre simboliche “soglie” sono state ideate e
realizzate dall’artista Alberto Garutti, vincitore del concorso nazionale che Genagricola ha lanciato alla
Triennale di Milano del 2017. La soglia Nord, in località Ca’ Cottoni, è stata impreziosita grazia alla
riqualificazione di un casale abbandonato risalente alla fine del 1700 il cui tetto è stato sostituito con una
installazione dorata che brilla con differenti tonalità in base all’intensità della luce ed all’ora del giorno. La
soglia Ovest, posta in prossimità della Livenza Morta, ha visto la posa di una serie di sculture in resina
acrilica e polvere bianca che riproducono fedelmente i cani ed i cavalli di uno dei poderi della tenuta di Ca’
Corniani. La terza soglia, ad Est, è stata ricavata in prossimità dello storico ponte delle bilance: si tratta di
una scritta di illuminata installata tra i campi su una struttura metallica di sostegno che, tramite un
dispositivo di regolazione collegato con il Cesi (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano), aumenterà
l’intensità dell’illuminazione ogni volta che un fulmine colpirà il territorio italiano. Da non perdere,
ovviamente, anche il centro aziendale di Genagricola con la sua cantina restaurata: tra filari di botti
illuminate di luci colorate, una sala polifunzionale con un suggestivo tetto in legno, ci sarà sicuramente
tempo per degustare, nella sala cantina-degustazioni, alcuni degli ottimi vini prodotti con uve coltivate a Ca’
Corniani ed in altre tenute della zona, sempre di proprietà di Genagricola.
Ca’ Corniani, insomma, si candida a diventare una vera e propria mecca per tutti gli amanti del cicloturismo
e del turismo enogastronomico.

Non solo Caorle ospita uno dei più importanti festival dedicati allo “Street Food” di qualità del Veneto. Da quest'anno si aggiunge infatti anche lo “Street Wine” festival, dedicato principalmente al vino. Le date scelte per questo evento sono sabato 27 aprile, dalle ore 16 alle 21, e domenica 28 aprile, dalle ore 10 alle 21. Se siete amanti del vino, dunque, non potete perdere l'occasione per trascorrere qualche giorno di vacanza a Caorle dove, oltre a godere delle bellezze della città, del suo mare e della sua spiaggia, potrete anche assaporare i migliori vini italiani offerte in 16 casette di legno dislocate tra piazza Matteotti, Rio Terrà, piazza Mercato, campo Trino Bottani e piazza Pio X. La formula prevede la possibilità di acquistare, da una delle due casse poste ai due ingressi del centro storico, al costo di quindici euro, nove gettoni (oltre a tasca e bicchiere) che potranno essere impiegati per le degustazioni. Ogni bicchiere, in base alla qualità del vino offerto, avrà un costo compreso tra uno e tre gettoni. Per l'occasione, inoltre, saranno anche coinvolte le gelaterie del centro storico che offriranno un gelato al gusto “vino”, anch'esso da provare insieme alle diverse etichette offerte da produttori e rivenditori.

Dove c'è il buon vino, non può mancare ovviamente anche dell'ottimo cibo: sempre in centro storico (in prossimità del polo culturale Bafile, in piazza Pio X ed in piazza mercato) saranno attivati tre stand gastronomici che proporranno cicchetti veneziani, prodotti friulani ed una selezione dei più gustosi affettati prodotti da aziende del territorio.

Gli organizzatori del festival hanno anche pensato di coinvolgere i produttori di olio ai quali sarà riservato uno spazio per mettere in vetrina i migliori tra gli oli extravergine d'oliva.

Durante lo “Street Wine Caorle” saranno anche proposti diversi momenti musicali offerti da alcune Street Band ed un convegno dedicato all'importanza di una corretta dieta per la pratica sportiva al quale parteciperà Sara Simeoni, medaglia d'oro alle olimpiadi di Mosca del 1980 nel salto in alto.

streetwine

La Piterpan Beach Arena “scalda” l’estate di Caorle. Non c’è solamente il solleone ad aumentare la
temperatura a Caorle perché sta per tornare sulla spiaggia di Levante la beach arena, teatro di alcune
tra le più attese manifestazioni, sportive e non, dell’estate caorlotta.
Quest’anno la struttura sarà inaugurata il 22 giugno nel comparto “L5” per rimanere aperta fino a
fine agosto. Già attivi sono invece i dieci campi del “Villaggio JBA” dove appassionati e neofiti
possono provare liberamente il beach volley, seguendo eventualmente anche i corsi organizzati
dall’associazione sportiva JBA.
Ma torniamo all’arena e soprattutto agli eventi che la struttura ospiterà nel corso dei prossimi mesi.
Si comincia proprio il 22 giugno con un torneo giovanile di beach rugby che vedrà impegnate 18
squadre under 14 ed altrettante under 16. Il giorno seguente sarà dato spazio al primo evento
dedicato al beach volley dell’estate 2019, ovvero ai tornei di categorie B1, B2 e B3 regionali. Altro
appuntamento da non perdere è la tappa del campionato italiano di volley che sabato 29 giugno
vedrà impegnate dieci squadre alla ricerca di un successo che consentirebbe poi di proseguire verso
le finali nazionali.
Grande sorpresa di quest’anno è l’evento di domenica 30 giugno: l’arena di Caorle ospiterà infatti
una tappa di “Holi on tour”, la festa dei colori. Bambini, famiglie, giovani, adulti: tutti sono invitati
a ballare con la musica di Radio Piterpan, mentre nuvole di colore avvolgeranno il pubblico.
L’evento è realizzato in collaborazione con il team del “Double Flavor Music Festival”.
Per gli amanti del tennis, l’evento da non perdere è il torneo di beach tennis open che si disputerà
nel weekend di sabato 6 e domenica 7 luglio. Sempre sabato 6 luglio prenderà il via anche “la
settimana dello Yoga”: fino a domenica luglio saranno presenti in spiaggia istruttori che
proporranno sedute di yoga agli interessati in diversi orari della giornata. Particolarmente
suggestivo sarà il “bagno di gong” che sarà proposto la sera di venerdì 12 luglio.
Per gli orfani del campionato di calcio, c’è invece la prima edizione del “Torneo di Beach Soccer
Città di Caorle” che prenderà il via lunedì 15 luglio: chiunque potrà iscrivere la propria squadra con
la speranza di vincere il trofeo messo in palio dalla Lega Nazionale Dilettanti del Veneto. Le partite
si disputeranno ogni giorno dalle 9.30 del mattino e fino alle 18, mentre le fasi finali si disputeranno
la sera all'interno della Beach Arena che quest’anno sarà dotata anche di impianto di illuminazione.
Il rugby tornerà protagonista nell’arena dal 23 al 26 luglio in occasione dei raduni delle nazionali
maschile e femminile di beach rugby e domenica 28 luglio con un interessante torneo di beach
rugby “al tocco”. Tra questi eventi si inserirà sabato 27 luglio lo “Yo Beach”, divertente torneo di
volley 4 contro 4, con almeno una donna per squadra, organizzato da Radio Piterpan: non solo
alzate e schiacciate, quindi, in questo torneo, ma anche musica con i dj della popolare stazione
radiofonica.
Il beach volley sarà il protagonista indiscusso di tutto il mese di agosto: sabato 3 e domenica 4 il
team Jba proporrà la terza edizione del torneo “Ma-schiaccio”: una sfida 3 contro 3 alla quale
parteciperanno beachers di tutte le età, dai più piccoli dell’Under 12 e fino alla categoria Open.
L’appuntamento più importante è però sicuramente la finale del campionato italiano assoluto di
beach volley che l’arena di Caorle ospiterà per la prima volta da lunedì 19 a domenica 25 agosto. I
migliori giocatori italiani (tra cui figurano anche alcuni olimpionici) si sfideranno per la conquista
del Tricolore: tra colpi di fino, skyball e schiacciate lo spettacolo sarà assicurato, vista la caratura
assoluta dei protagonisti.

L'autunno è ormai cominciato e Caorle ricomincia a vivere una stagione tutta da scoprire. Lontana dal clamore e dal “glamour” dell'estate, la Perla dell'Adriatico offre spiagge silenziose, ambienti incontaminati a pochi chilometri dalla città ed una tradizione culinaria di tutto rispetto.

Le distese di sabbia degli arenili di Levante e Ponente sono una delle mete più amate da chi visita Caorle in autunno. Ogni giorno è possibile incontrare amanti del footing e della natura che corrono o passeggiano avendo l'opportunità di ammirare il mare ed ascoltare l'incessante eco della risacca delle onde che tanto ha affascinato generazioni di scrittori e poeti. Per non parlare poi di chi, in occasione della bassa marea, va in cerca di gustosi molluschi da portare in tavola.

Caorle-notturna-CaorleITAltra meta affascinante è il centro storico, con le sue bellezze architettoniche ed artistiche, ma anche con i suoi negozi, locali e ristoranti tipici aperti tutto l'anno. Perchè Caorle, a differenza di altre località di mare, vive davvero dodici mesi all'anno, grazie anche alla vitalità della comunità caorlotta.

L'autunno è poi la stagione adatta per scoprire le bellezze dell'entroterra: in giornate di sole è possibile percorrere le strade comunali e le piste ciclabili che possono condurre ad esplorare il paesaggio rurale. Quella tranquilla, silenziosa, buona terra coltivata che a Caorle è valsa anche il prestigioso riconoscimento della “Spiga verde”, riservato alle località che promuovono uno sviluppo rurale sostenibile.

Non c'è però solamente il paesaggio della bonifica da scoprire: a Brussa c'è infatti l'area naturalistica di Valle vecchia, con le sue aree umide, i canali lagunari, la pineta e la spiaggia incontaminataa dove sono ancora visibili le antiche dune che un tempo si potevano trovare lungo tutto il litorale. Brussa sta anche compiendo significativi passi in termini di accessibilità del turista, con nuovi servizi ed attività, tra le quali il primo birrificio a chilometro zero del territorio comunale di Caorle.

C'è davvero molto da scoprire, insomma.

Ma non è tutto.

Anche in autunno, non mancano le manifestazioni di richiamo e tra queste una delle più importanti è “Caorle in gioco” che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 ottobre in piazza Vescovado e nel vicino centro civico.

Si tratta di una due giorni dedicata al gioco intelligente, organizzata dalla Onlus “I cavalieri della tavola gioconda”. Nelle sale del centro civico i “Cavalieri” allestiranno decine di tavoli dove saranno esposti e spiegati oltre 250 giochi da tavolo di diverso genere:  giochi di tessere, dadi, abilità, “german games” ed “american games”. In piazza, invece, grazie anche alla collaborazione con il “Ludobus”, i bambini avranno la possibilità di cimentarsi con i “giochi di una volta”, abbandonando per una giornata i passatempi tecnologici.

La filosofia che sta alla base di questo interessante evento, così come di tutta l'attività de “I cavalieri della tavola gioconda”, è quella di proporre il gioco intelligente, ed in particolare il gioco da tavolo, come hobby, sfida intellettuale e, soprattutto, come occasione di socializzazione per bambini ed adulti e come forma di contrasto al gioco d'azzardo.

 

Oggi più che mai mare e spiaggia devono davvero essere “di tutti”! Questo significa che una località di vacanza d’eccellenza deve saper offrire questo tipo di servizio anche a persone con difficoltà motorie, magari costrette su una sedia a rotelle. A Caorle tutto ciò è possibile grazie all’impegno del Consorzio Arenili di Caorle ed al progetto di turismo sociale inclusivo “Il mare è di tutti”, promosso da Ulss 4 e Comune di Caorle. Questa particolare iniziativa ha permesso, tra l’altro, di potenziare tutti i percorsi utilizzati per l’accesso all’acqua per persone con disabilità e di mettere a disposizione del Consorzio altre carrozzine modello Job: si tratta di una particolare sedia con ruote adatta al trasporto di disabili o anziani in mare e sulla sabbia. Questi servizi, peraltro, si sono aggiunti a quanto il Consorzio Arenili offriva già, ovvero le strutture di spiaggia (tra cui il nuovo chiosco) ad alta accessibilità del comparto “5L” di Levante, il pedalò “Manolo”, specificamente progettato per le esigenze di persone con limitate o impedite capacità motorie, e la predisposizione, su richiesta, di apposite pavimentazioni per rendere più agevole l’accesso agli ombrelloni per le carrozzine.

C’è però un ulteriore servizio che è stato attivato in via sperimentale e che quest’anno dovrebbe ulteriormente migliorare: si tratta dell’accompagnamento in acqua della persona con difficoltà motorie da parte di personale specializzato. Chi vorrà farsi un bagno in tutta tranquillità e serenità potrà dunque rivolgersi al personale di spiaggia del Consorzio Arenili che, tramite i propri uffici, contatterà l’operatore qualificato che potrà a sua volta concordare con il turista data e ora per l’entrata in acqua. Chi ha già usufruito del servizio, come la scrittrice Rosita Sartori (è suo il libro “Il limite che diventa ricchezza”), ha avuto occasione di apprezzare l’esperienza e la qualità dell’assistenza offerta.

Sempre grazie alla collaborazione tra Ulss 4, Comune di Caorle e Consorzio Arenili (oggi noto anche con il brand “Caorlespiaggia”) sono allo studio ulteriori servizi da implementare per rendere sempre più accessibile per tutti la spiaggia della località.

 

 

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.