Caorle vi aspetta a braccia aperte

E' tutto vero! Dal 1 giugno Caorle tornerà finalmente

a riabbracciare ed accogliere i suoi amati ospiti.

La spiaggia è finalmente pronta, gli alberghi sono aperti, negozi e ristoranti hanno alzato tutte le serrande: che cosa manca dunque? Solamente la cerimonia del taglio del nastro che darà ufficialmente il via alla stagione balneare 2020.

Federalberghi Caorle ha voluto infatti organizzare un momento simbolico - che si svolgerà proprio lunedì 1 giugno alle 15.30 sulla spiaggia di Levante (nei pressi del Chiosco Havana) - per dimostrare ai turisti che Caorle ed i suoi imprenditori hanno lavorato alacremente per permettere ai vacanzieri di tornare sulla spiaggia a godersi sole e mare, dopo i mesi di tensione vissuti a causa dell'emergenza coronavirus.

Saranno proprio gli albergatori di Caorle ad aprire per primi gli ombrelloni installati in spiaggia dal Consorzio Caorlespiaggia. Proprio per quanto riguarda gli stabilimenti balneari, il Consorzio ha dimostrato particolare cura nel loro allestimento, adottando distanze ampie tra i singoli ombrelloni, ben superiori ai minimi richiesti dai protocolli sanitari approvati dalla Regione Veneto per garantire la sicurezza in spiaggia.

A Caorle ogni posto spiaggia potrà godere, infatti, dai 15 ai 20 metri quadrati di spazio esclusivo.

Sempre al fine di garantire la sicurezza degli ospiti, il Consorzio Caorlespiaggia ha acquistato macchinari di ultima generazione per garantire la quotidiana sanificazione ed igienizzazione di lettini, ombrelloni, sdrai, bagni, cabine e di tutte le altre attrezzature presenti sull'arenile.

Nuove attrezzature sono state acquistate anche per garantire l'accesso al mare dei disabili in tutta sicurezza: Caorle, infatti, è nota per la cura che ha sempre dedicati agli ospiti con disabilità. Non va dimenticato che anche l'amministrazione pubblica ha fatto la sua parte per consentire ai turisti di Caorle di vivere serenamente la propria vacanza: grazie al progetto “Caorle Estate Assicurata”, tutti i turisti godranno di una polizza sanitaria valida per il periodo di soggiorno nella località.

Altrettanto sicure sono le strutture ricettive: gli albergatori di Caorle hanno investito molto non solo per garantire l'igienizzazione delle proprie strutture, ma anche per adeguare le aree comuni al rispetto delle norme previste per arginare ogni possibile rischio di contagio da Covid-19.

Caorle, dunque, si presenta ai nastri di partenza della stagione turistica come una località sicura, con una spiaggia ben attrezzata e dotata di meravigliose oasi verdi, con un mare pulitissimo (come confermato dal recente conferimento dell'ennesima Bandiera Blu), con un centro storico dal fascino millenario e con ristoranti che portano avanti una gustosa tradizione culinaria. 

Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalita' d'uso dei cookie. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.